sfondo testata

Enerbit.it

Energie alternative



Percorso pagina:


Articoli di carmenprimo

31 Marzo 2017

Intervista al Presidente di Cordar Spa Biella Servizi Ing. Alberto Petti

1) Presidente, come immagina il ruolo di Ener.bit nello sviluppo dei Comuni Biellesi?

Con piacere abbiamo assistito alla positiva evoluzione di ENER.Bit in termini di capacità di attrarre commesse anche importanti sul territorio ed allo sviluppo tecnico e commerciale della società. Ritengo che Ener.bit possa costituire uno strumento efficiente e dinamico per supportare tutti i Comuni del territorio nella realizzazione di un sistema strutturato, che individui e consenta di ottenere le migliori soluzioni finalizzate al risparmio energetico, allo sviluppo delle tecnologie legate alle energie rinnovabili ed in generale alla tutela ambientale del Biellese. 

 2) Dal luglio 2016, Cordar Spa Biella Servizi è socio al 49% di Ener.bit, quali idee ha per lo sviluppo della Società.

Ener.bit è una società ben avviata ed adeguatamente strutturata che da sempre collabora con Cordar nell’ambito di differenti attività, quali ad esempio la formazione e la sensibilizzazione ambientale come nel caso del recente Convegno sull’Economia Circolare o dell’evento Acqua in Borraccia in occasione della tappa biellese del Giro d’Italia, il 17 maggio prossimo nell’ambito della quale in Piazza Duomo sarà organizzata una giornata di festa che andrà a celebrare il connubio tra acqua e sport coinvolgendo in un evento ludico e didattico i bambini del territorio che hanno già partecipato alla formazione con il gioco Acqua Quiz ed i ragazzi dell’IIS Q. Sella nell’ambito dei programmi di alternanza “scuola lavoro”.  A fronte dei positivi riscontri che stiamo sperimentando sarà prezioso incrementare i contesti di cooperazione, soprattutto in un’ottica di ottimizzazione gestionale.

3) Quali sono le particolari azioni che Cordar Spa sta intraprendendo per il territorio biellese?

Cordar si sta muovendo in un contesto normativo ed organizzativo in costante evoluzione in cui l’Autorità di controllo sta richiedendo profonde trasformazioni per migliorare la qualità dei servizi erogati.                          Oltre allo storico impegno nella gestione e manutenzione delle reti acquedottistiche e fognarie, sono stati realizzati massicci investimenti per l’adeguamento degli impianti di depurazione di Cossato, Biella e Massazza per poter restituire le acque di scarico depurate al meglio ai fiumi ed ai torrenti locali. Inoltre è stato rinnovato totalmente il sistema informatico aziendale in modo da adeguare l’amministrazione e la contabilità ai più moderni standard di gestione e permettere all’utenza di disporre di strumenti evoluti, anche direttamente dal sito web della società, per conoscere ed approfondire i propri consumi, lo stato di pagamento delle bollette, pagare la bolletta ed effettuare operazioni precedentemente realizzabili esclusivamente allo sportello. Cmplessivamente si sta procedendo nell’impegno di miglioramento e crescita al fine di poter mantenere alto il livello di servizio gestito sul territorio e garantire, per quanto nelle competenze del gestore del Servizio Idrico Integrato, la miglior sostenibilità ecologica possibile.


7 Febbraio 2017

Tre domande al Sindaco di Cavaglià

Buongiorno Sindaco, la prima domanda che le pongo, è :”perché ha scelto di dare fiducia ad Ener.bit?”

” Perché ritengo fondamentale dare fiducia e valorizzare  una nostra Società, ovvero una Società formata da tutti i Comuni del territorio soci di Cordar Spa Biella Servizi e costituita con fondi pubblici. Prima eravamo soci  della Società CEV, un consorzio privato,  poi abbiamo optato per dare l’affidamento diretto ad Ener.bit aderendo al  progetto di Pubblica Illuminazione. Ora vorremmo affidare ad Ener.bit anche la gestione calore degli edifici comunali in modo da avere una gestione ancora più efficiente e puntuale.

“Lei aveva già collaborato in passato con Ener.bit  per quanto riguarda l’installazione di un impianto di fotovoltaico sul tetto dell’edificio che ospita la Croce Rossa, qual è il bilancio di questi primi 5 anni?”

Noi abbiamo aderito al progetto, quando questo aveva un vantaggio e dei benefit economici  importanti, ora purtroppo con il conto energia, questi benefici si sono ridotti, resta comunque la soddisfazione di aver installato un impianto che è utile e soprattutto ci permette di ridurre le emissioni di CO2 nell’aria. Quindi, pur essendo economicamente  poco remunerativo è  un bell’impianto , equilibrato e ci consente un  minor inquinamento atmosferico. Direi quindi che ci riteniamo molto soddisfatti .

“Qual è la realtà attuale del paese di Cavaglià?”

Il numero degli abitanti è costante. Stiamo vivendo un momento difficile a livello nazionale che si ripercuote chiaramente anche nelle piccole realtà, come può essere la nostra, dove si riscontra una minore possibilità di impiego. L’impegno dell’Amministrazione comunale, attraverso un nuovo Piano Regolatore, è quello di riorganizzare il territorio, dando la possibilità di creare nuovi insediamenti produttivi che facciano da volano per un nuovo sviluppo territoriale. Abbiamo richieste per  cantieri edilizi anche residenziali, siamo quindi molto speranzosi che tutto questo porti ad uno sviluppo economico  maggiore e costante.


21 Dicembre 2016

Un altro anno è trascorso…….

ed Ener.bit lo chiude  con un bilancio più che positivo!

E’ stato un anno molto impegnativo, abbiamo messo in campo tanti progetti, molti dei quali davvero virtuosi. Tutto il lavoro svolto da Ener.bit ci rende fieri, ed in particolare il progetto sulla pubblica illuminazione che vede coinvolti 11 tra i più importanti comuni del territorio biellese. 2000 punti luce riqualificati, strade più illuminate e più sicure. E, cosa molto importante: un notevole risparmio economico per il territorio!

Abbiamo gestito “da buon padre di famiglia” tutti gli stabili provinciali ch ci sono stati affidati 9 anni fa. Il risultato di questa nostra gestione ha prodotto in nove anni un risparmio di Euro 760.000,00!

La stessa gestione vale anche per gli stabili dei Comuni che ci hanno dato fiducia e che hanno potuto toccare con mano i risultati della nostra positiva gestione.

Un altro grande punto di orgoglio è stato l’ottenimento della certificazione UNI CEI 11352:2014 e per questo siamo diventati una vera e propria ESCO, che attraverso i contratti energetici, ovvero l’erogazione di servizi di gestione energetica,  assicura (a proprio rischio) un risparmio energetico con garanzia di risultato.  Un’altra notevole garanzia per i Comuni che si affidano ad Ener.bit.

Questo è il resoconto del 2016, per il 2017 abbiamo grandi progetti e nuovi obiettivi!

Buone Feste a tutti!


21 Dicembre 2016

Tre domande al Presidente della Provincia di Biella

Sig. Presidente, le tre domande di oggi la riguardano in duplice veste, come Presidente e come Sindaco.

Perché dramellaare fiducia ad Ener.bit?

Ener.bit è una realtà che ho conosciuto come  Presidente della  Provincia e che non conoscevo come Sindaco, tanto che ho fatto in passato scelte diverse non affidandomi ad Ener.bit. Ora che ho avuto modo di conoscerla bene, in primis come Presidente e poi come Sindaco, dico che oggi farei scelte diverse e senza dubbio affiderei ad Ener.bit  quei servizi che ho affidato ad altre  società. Oggi che conosco bene la realtà ritengo si debba dare fiducia ad Ener.bit ed a volte, come in questo caso, le società pubbliche possono offrire gli stessi servizi delle società private, e nello specifico caso, non dovendo produrre utile, possono realmente concentrarsi sulla qualità dei servizi erogati.  Aggiungo anche che in questi due anni Ener.bit ci ha tolto  “molte castagne dal fuoco” e ci ha dato una grossa mano per quanto riguarda la gestione degli edifici.

Com’è cambiata la realtà della Provincia da quando c’è lei alla presidenza?

La realtà è cambiata, non tanto per me, ma per la nuova normativa Delrio.  E’ cambiata in positivo e soprattutto è cambiato il rapporto con gli “azionisti” che prima erano cittadini, che eleggevano direttamente gli Amministratori, ora sono i Comuni direttamente attraverso i loro Sindaci. In questo senso, con la maggior parte degli amministratori, indipendentemente dalle posizioni e ideologie, si è creato un clima di collaborazione davvero importante. Ci si prodiga tutti per lo stesso fine, ovvero la buona gestione del territorio, dei comuni, delle strade e di tutte le priorità che quotidianamente ogni amministratore deve affrontare.   Due anni fa, la Provincia era un Ente commissariato ed in chiusura, oggi è un Ente che ha ritrovato la  dignità di esistere.

L’ultima domanda la riguarda come Sindaco di Occhieppo Superiore. Qual è oggi la realtà del paese?

In paese si respira un’aria positiva, anche se in generale è la stessa aria che si respira oggi in Italia, sicuramente di preoccupazione e spesso di   malcontento. Dal punto di vista dell’ Amministrazione che io rappresento, posso affermare che comunque c’è, in generale, un clima  di positività. I cittadini sanno che sono a loro disposizione sempre. Sono contattabile e raggiungibile  per cercare di risolvere le problematiche , quindi la mia disponibilità è  assoluta. E questo credo sia molto importante per i cittadini. Quest’anno abbiamo fatto importanti investimenti per il territorio, circa 1.500.000,00 euro e altrettanti e anche di più saranno messi in campo per fare ulteriori opere,  come un nuovo campo sportivo ed altre, sempre per favorire lo sviluppo del territorio. Unico neo sono i tempi della macchina amministrativa che, a volte, deve rispettare procedure che potrebbero essere più rapide, ovviamente ferma restando la dovuta trasparenza che deve garantire qualunque ente pubblico.


26 Ottobre 2016

Nuova modalità di invio richieste di intervento

Ener.bit srl ha introdotto una nuova modalità per rendere più efficace ed efficiente la gestione delle richieste di servizi e diminuire l’impatto ambientale prodotto dall’utilizzo di documentazione cartacea.
Dalla piattaforma web caricata presso il sito  istituzionale della società   www.enerbit.it , cliccando il pulsante “Gestione edifici impianti”, potranno essere inviate le richieste di intervento da parte dei preposti in ogni edificio che Ener.bit srl ha in gestione per conto della Provincia di Biella o dei Comuni soci di Cordar S.p.A. Biella Servizi.

Per facilitare la compilazione è stato redatto un manuale operativo, scaricabile nella sezione “Gestione edifici impianti”, dove viene puntualmente illustrata la procedura da seguire.

A partire dal giorno 2 novembre 2016 ogni altro tipo di segnalazione inviata con altro mezzo (telefono, e-mail, fax) non verrà più presa in carico.

Da gennaio il sistema sarà operativo anche per il servizio di gestione della Pubblica Illuminazione


23 Settembre 2016

Conferenza stampa

Oggi, 23 settembre 2016, presso la Sala Becchia del Palazzo della Provincia di Biella, ha avuto luogo la conferenza stampa indetta da Ener.bit per la presentazione del prestigioso progetto relativo al settore di Illuminazione Pubblica e per  il quale Ener.bit   ha indetto una gara europea, ricercando una ditta che potesse avere i requisiti necessari ed indispensabili per consentire di raggiungere l’obiettivo prefissato, ovvero la riqualifica di tutti i punti luce comunali  con nuove tecnologie a Led e nuove soluzioni alternative che miglioreranno la vita dei cittadini : APP, colonnine per la ricarica di auto e bici elettriche, totem e pannelli informativi, telecamere di sorveglianza; in modo da realizzare delle smart city utili e fruibili.

L’aggregazione di n.11 Comuni che Ener.bit ha messo in campo, ha dato l’avvio alla prima tranche della gara europea che ha permesso di individuare – dopo una precisa valutazione tecnica ed economica, la Ditta IREN SERVIZI E INNOVAZIONE S.p.A. in A.T.I. con la Ditta VALTELLINA S.p.A. come azienda a cui affidare questa importante attività. I Comuni Biellesi protagonisti e parte attiva del progetto sono : Vallemosso, Casapinta, Salussola, Pettinengo, Mosso, Sala Biellese, Massazza, Cavaglià, Valdengo, Camburzano, Sandigliano,  per un totale di n.1.890 punti luce da riqualificare, ognuno riqualificato e telegestito.  A questi primi 11 comuni seguiranno altri che faranno parte del secondo lotto.img_3764

Il Presidente di Ener.bit Paolo Maggia ha sottolineato la grande opportunità di crescita aziendale, che consentirà ai Comuni soci di usufruire di un servizio innovativo e importante. Lo stesso servizio che verrà offerto anche ai comuni che ad oggi non sono soci di Ener.bit ma che nei prossimi mesi potranno subentrare a far parte della compagine societaria.

Il settore di pubblica Illuminazione è un settore di grande importanza ed Ener.bit seguendo la propria mission, ovvero l’essere strumentale ai Comuni, consentirà agli stessi di poter migliorare l’attuale condizione, riqualificando  i propri punti luce con nuove e moderne efficienze  e con un notevole  risparmio annuo garantito.




ENER.BIT SRL via Q.Sella 12 - 13900 Biella (BI) - P.IVA 02267460026 - CCIA Biella REA n. 184794 - Cap.Soc.: €100.000 i.v. - Cookie & Privacy

Sviluppato da Creativa Biella